Emilia De Simoni: poesie musei (2000-2004)
 
 *Homepage 
 carta da navigare 
 *libri consigliati 2010-2006 
 libri consigliati 2005-2004 
 libri consigliati 2002-2003 
 *saggi: Alberto M. Cirese 
 saggi: Nicola Lalli 
 poesia psicoanalisi antropologia 
 poesia psicoanalisi antropologia 
 *kinoglaz-doc: visioni scelte 
 arcoiris tv: cinema 1914-1956 
 arcoiris tv: cinema 1931-1978 
 *Franco Costabile 
 Giuseppe Impastato 
 Franco Scataglini 
 Salvatore Toma 
 *ensayos: Marķa Zambrano 
 ensayos: P. Mora 
 ensayos: P. Mora O. Portela 
 sobre la guerra 
 poemas: P. Mora E. Dalter 
 poemas: J. Falcone O. Portela 
 *antropologi narranti 
 scrittori medici 
 *Silvana Baroni 
 Vivian Lamarque 
 Anne Sexton 
 *webmater E. De Simoni: 
 immagini: Molise 
 beni immateriali 
 scritture di antropologia 
 poesie terapie 
 analisi urbane 
 di sguardi di luoghi 
 sconfinamenti 
 poesie musei 
 poesie terra 
 poesie ali 
 *silloge: M. Agostinacchio 
 silloge: F. Alborghetti 
 silloge: R. Astremo 
 silloge: N. Bidoia 
 silloge: P. Fichera 
 silloge: F. Franzin 
 silloge: C. Grattacaso 
 silloge: R. Ibba 
 silloge: G. Impaglione 
 silloge: C. Pagelli 
 silloge: M. Corsi 
 silloge: M. Pizzi 
 silloge: L. Rocco 
 silloge: M. Saya 
 silloge: A. Spagnuolo 
 silloge: N. Stramucci 
 contributi poetici 
 contributi poetici 
 *risorse web 
 *contatto 
 
 


NEL VUOTO DEI MUSEI

Nel vuoto dei musei tra le colonne è più amara l'estate
solo marmo e cicale

ingabbiati gli oggetti mi riflettono specchi di sbarre trasparenti
in cose solitarie si mutano le vite

anime silenziose ascolta quei lamenti chiusi nelle vetrine
suoni da corpi spenti non puoi udire se resti al tuo confine

qui un pianeta diverso
tutto è separazione dalle terre d'origine

macine senza grano
erpici senza zolle
aratri crocefissi di sudori e di mani

piangono la memoria donne antiche protese sulle tombe
qui tutto è divelto dal suo senso


MUSEO SUBACQUEO

Restituisce il mare qualche cadavere
all'ora di cena

faremo un museo subacqueo
ingresso libero

reperti di corpi gonfi di speranza

con lo scafandro andremo a visitare
tra i pesci frammenti di etnie
prive di documenti


NUOVO FUTURISMO

Non saranno i musei
per noi prove a discolpa nel giudizio finale
antidoti scaduti ai veleni dei tempi

pianeta criminale immedicato resta

memorie e cose non possono salvare
dalle mutilazioni del nuovo futurismo
è minato il percorso della storia

resistiamo sospesi in vuoti d'aria
infecondi semi senza terra


RESPIRO

Bianco di clinica Museo dell'Eur
in corsie di depositi riordina le spoglie
di quanti sono stati noi che siamo

identità inespresse repertorî

polvere insetti topi attraversano feretri
si schiudono le lastre per le mostre
rinvengono gli oggetti al tempo per stupirsi
di essere morti vivi dagli sguardi
che soffiano indiscreti a rianimarli

lazzari intermittenti scoperti dai sudari
pazienti nell'attesa di un respiro ad orario



eclissi a Viale Trastevere 1999


ECLISSI

Davanti agli occhi il mondo può accecare
sole in eclissi
lancia lame lucenti dai dischi sovrapposti
non farti attraversare

le dita sulle palpebre
serrate
al modo dei bambini

per non essere visti non vedere
in altri sguardi il lampo dell'esistere

noi dei musei dobbiamo conservare

un male ogni contatto
la vita è virale un'infezione
consuma la tua intelaiatura
nei legni esposti all'aria
si scavano voragini


ESTIVO MUSEO

Intorno sa di pietra sa di ormai

soffia un nitore freddo da obitorio
che ci conservi intatti
esperimenti
da sezionare quando è giunta l'ora

fuori le cime stanche di magnolie
non si sente
il lamento del fiore assolato
reclinato nel bianco
incompreso
troppo in alto per essere colto
si rassegna
calpestato futuro nel basso

un rondone interrompe la schiera
di edifici squadrati
un'offesa
questo verde tra blocchi di vuoto
ali nere residuo di vita
viene dentro
nostalgia di sudore


I WANT TO BELIEVE

Oltre lo schermo nel muro sta fissa
la foto incerta di un'astronave

dietro le spalle lo spazio fascista
bianco di luce e in odore di spiaggia

nessun avvistamento che smentisca
l'essere soli a respirare al mondo
quest'aria di palude nessun vento

nel marmo si è fermi ad aspettare



© 2003/2010 SÉ-SITO
webmater

 COPYRIGHT
I testi e le immagini di questa pagina sono protetti da Licenza Creative Commons. Sono consentite citazioni a titolo di cronaca, studio, critica o recensione, purché accompagnate dal nome dell'autore (Emilia De Simoni) e dalla citazione della fonte (SÉ-SITO). In caso di utilizzo si prega di darne comunicazione.

pagina aggiornata il 28 febbraio 2010